Glossario Assicurazione RC Auto

Attestato di rischio: E' il documento relativo alla RC auto in cui è indicata la storia e i dati del comportamento dell'Assicurato. In poche parole possiamo dire che si tratta di una sorta di votazione con cui viene valutato l'assicurato dalle compagnie di assicurazione. In questo documento oltre ai dati anagrafici dell'assicurato, si trovano la classe di provenienza e di assegnazione oltre alla targa del veicolo. Vi è poi una tabella dove sono indicati i sinistri eventualmente avuti negli ultimi cinque anni. Nel documento di rischio è riportata anche la data di scadenza del contratto di assicurazione. Tutte le compagnie di assicurazione sono obbligate a spedire all'indirizzo dell'assicurato questo documento almeno 30 giorni prima della scadenza del contratto di assicurazione in base a quanto disposto dall'art. 134 del codice delle assicurazioni.

La Classe CU: E' la cosidetta classe di conversione universale che deve essere riconosciuta da tutte le compagnie di assicurazione. E' anche la stessa che in fase di stipula del contratto con una nuova assicurazione che la stessa deve riconoscere al nuovo assicurato. Cioè la classe di destinazione che è indicata nell'attestato di rischio. Le classi CU sono 18 e partono dalla 1 che è la più favorevole alla 18 che è quella più svantaggiata in termini di trattamento. Qui ricordate quanto disposto dal decreto bersani in ordine alla classe di assegnazione per i familiari. Tenete presente che alcune assicurazioni hanno delle sottoclassi personalizzate ma che hanno effetto solo con la compagnia con la quale vi è un contratto in vigore. Quando si cambia assicurazione la classe di riferimento è sempre e soltanto la CU.

Franchigia: Si tratta di un importo stabilito all'interno del contratto di assicurazione che viene decurtato quando viene liquidato un danno.

Bonus-Malus: Nella stipula della vostra assicurazione RC auto viene applicata una tariffa che dipende dalla classe CU e quindi come sappiamo è funzione del verificarsi o meno di sinistri da parte dell'assicurato.
Chiaramente deve trattarsi di sinistri con responsabilità dell'assicurato in quanto se la colpa non è del contraente ma di un altro conducente la classe CU non viene variata. Quindi (si capisce anche dalla parola) bonus quando non abbiamo sinistri con colpa e malus quando invece abbiamo sinistri con responsabilità.

I.S.V.A.P : (Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni Private e di interesse collettivo).
E' l'organo deputato alla vigilanza sulle compagnie assicurative ed è un organo che è stato istituito nel 1982 e che deve essere indipendente,quindi diciamo al di sopra delle parti.

Massimale: In pratica si tratta della somma massima per la quale l'assicuratore si impegna contrattualmente a risarcire in caso di sinistro.

Sinistro: Si sostanzia nell'incidente,incendio,furto,infortunio ecc. che può verificarsi nel corso della durata contrattuale.
Può interessare solo il veicolo o anche la persona conducente o trasportata a seconda che il contratto copra o meno il conducente e/o il furto,l'incendio ecc.

Decorrenza: Si tratta della data dalla quale parte la copertura assicurativa ed è indicata nella polizza stessa. Di solito,a meno che non venga indicato diversamente,la decorrenza della copertura assicurativa parte dalle ore 24 del giorno citato.

Contraente: Si tratta della persona fisica o giuridica che pone in essere il contratto di assicurazione e che versa il premio.

Disdetta: E' la manifestazione scritta della volontà dell'assicurato di non proseguire con il contratto assicurativo in essere.

Preventivoassicurazioneauto.eu Copyright © 2009 - 2017.